Verdicchio Jesi Gaiospino 2019 Fattoria Coroncino

0,75 l

30,00

Gaiospino 2019 Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore Fattoria Coroncino
Il Gaiospino nasce da una vigna posta nel Comune di Cupramontana denominata Spescia. La vigna si trova a 340 mslm, posta dove prima sorgeva una cava di gesso. Il terreno di marna calcarea, è in forte pendenza con file trasversali ed esposizione sud-ovest. Il vigneto è del 1979 con una superficie di 2Ha.

Il Gaiospino proviene da una selezione di uve raccolte in piena maturità. Il 20-30% del vino fermenta in botti di rovere da 500 litri e rimane sui propri lieviti fino all’imbottigliamento, che avviene dopo 16-18 mesi.
Vino importante per la struttura e ricchezza aromatica, gode positivamente dell’invecchiamento come tutti gli altri vini della cantina.

Il Gaiospino al naso ha un impatto determinato ma elegante, con una raffinata matrice minerale. In bocca è un vino emozionante, avvolgente e sapido, con una verve fresca e un finale lunghissimo.

Scheda tecnica
Tipologia: vino bianco
Uvaggio: Verdicchio 100%
Denominazione: Verdicchio dei Castelli di Jesi
Annata: 2019
Gradazione: 14.5%
Formato bottiglia: 0,75 l

Abbinamenti
Il Gaiospino è eccellente con il pesce, specialmente con il cibo complesso e forte come il baccalà, lo stoccafisso o la zuppa di pesce. Brillante con uova e asparagi.

Etil caffeato nel Verdicchio
Il sorprendente risultato di una ricerca e gli effetti positivi sulla nostra salute
Qualche anno fa presso il Dipartimento di Scienze degli Alimenti e il Dipartimento di Patologia molecolare dell’Università Politecnica delle Marche (Ancona) è stata svolta una approfondita analisi sul Verdicchio con un risultato sorprendente: la scoperta dell’alta concentrazione di etil caffeato, un principio attivo con forti capacità antiossidanti, capace anche di abbassare la quantità di radicali liberi nel fegato e di contribuire alla prevenzione del fibroma epatico.

Produttore
La Fattoria Coroncino di Lucio Canestrari e di sua moglie Fiorella Di Nardo nasce 1981 a Staffolo, in provincia di Ancona. Sin dall’inizio i coniugi Canestrari hanno coltivato i vigneti, che in origine non superavano i tre ettari di superficie, con l’agricoltura biologica: inerbimento, nessuna concimazione e bassa solforosa sono solo alcuni dei cardini attorno ai quali ruota tutta l’attività aziendale, dalla vigna fino all’imbottigliamento. Oggi le vigne della Fattoria coprono in totale 17,5 ettari, dislocati fra i 250 e 400 metri sul livello del mare. 9,5 ettari si trovano nei CRU Coroncino, Cupramontana e San Paolo di Jesi, che sono fra i terroir più vocati per la coltivazione del Verdiccio dei Castelli di Jesi Classico, forse a causa della natura del terreno ricco di marna calcarea.
I proprietari amano precisare di non appartenere a nessuna associazione e di essere liberi di fare il vino come piace a loro, piacevole, leggero e ricco degli aromi di questa terra.

Reviews

There are no reviews yet.

Only logged in customers who have purchased this product may leave a review.

Potrebbe anche piacerti