MISCO Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore 2020 – Tenuta di Tavignano

0,75 l

20,00

MISCO Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore 2020 – Tenuta di Tavignano
Un Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore realizzato con uve provenienti da un singolo vigneto, ovvero la parcella più pregiata di Verdicchio della tenuta. Un Cru delicato ed elegante ma anche corposo e persistente.

“Misco” è l’antico nome del Musone, il fiume verso cui degradano i nostri vigneti: i “Vigneti di Tavignano”. Ma è anche la “Selezione” di mosti (mosto fiore), il prodotto in cui l’Azienda profonde la maggior cura sia nella fase di raccolta, con la cernita delle uve e la raccolta manuale in cassetta, sia nella fase di ammostamento, con la pressatura soffice delle uve intere. Questa particolare attenzione, che si rivolge alle uve sia in fase di raccolta che in lavorazione, ha lo scopo di ottenere prodotti con particolari finezze, tipicità e lunga durata. Il Misco è un vino di grande personalità ed eleganza. Alla vista si presenta paglierino, brillante e lucido. All’olfatto ricorda la frutta matura, la mandorla dolce, fiori di acacia, anice stellato, con sentori agrumati. Di lunga persistenza gustativa con note sapide e minerali.

Scheda tecnica Misco 2020
Denominazione: Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore
Collocazione geografica: Colline di Tavignano
Superficie vigneto: 3 ettari
Giacitura ed esposizione: Colline in leggero pendio con esposizione Sud – Est su terreno argilloso – calcareo
Vitigno coltivato: Verdicchio 100%
Forma di allevamento: Cordone speronato
Resa per ettaro: 60 q.li
Tecnica di raccolta: In più passaggi: ultime uve in leggera surmaturazione (operazione di diradamento in base all’annata climatica).
Tecnica di vinificazione: Fermentazione a temperature controllate, affinamento in acciaio su fecce fini per 6 mesi.
Affinamento in bottiglia: Minimo 4 mesi
Analisi chimiche:
Alcol: 13,87% vol
Acidità totale: 5,96 g/l
Acidità volatile: 0,21 g/l
PH: 3,28
Anidride solforosa totale: 83 mg/

Abbinamenti
Si abbina perfettamente con grandi piatti della cucina marinara, formaggi mediamente stagionati e carni bianche. Da bere subito ma anche da conservare in cantina per oltre dieci anni.

Riconoscimenti Misco Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore 2020 – Tenuta di Tavignano
Gambero Rosso Vini d’Italia: 2006-2010-2013-2014-2015-2016-2017
Miglior vino bianco d’Italia: MISCO 2015
Slow Wine: 2010-2014 Grande vino; 2015 Vino Slow
Veronelli: 91 pts 2013; 90 pts 2014
Vinous: 91 pts 2013; 90 pts 2011
Wine Advocate-Robert Parker: 90 pts 1999
Decanter: Silver Medal 2013-2016
Falstaff: 93 pts 2016
Vinitaly 5 Stars Wines: 91 pts 2016
Luca Maroni: 90 pts 2017
Doctor Wine: 92 pts 2016
Merum: Vino Eccellente 2017
Vini buoni d’italia: 2018

La Tenuta di Tavignano, è stata fondata nel 1973 da Stefano Aymerich di Laconi, discendente di una antica casata sarda dalle origini spagnole, e dalla moglie Beatrice Lucangeli, discendente di una famiglia marchigiana con alle spalle un’antica tradizione di imprenditori agricoli. Tavignano è un possedimento di 230 ettari in un corpo unico che domina la campagna di Cingoli, da sempre conosciuta come il Balcone delle Marche. La tenuta si trova all’interno del prestigioso territorio del Verdicchio dei Castelli di Jesi, essendo Tavignano uno dei Castelli della denominazione.

La Cantina
La cantina è il luogo dove viene dato alito al sacro focolare dell’innovazione della Tenuta, costudendo i segreti del processo di vinificazione.
Si tratta di una struttura moderna scavata sottoterra, ricostruita ex novo nel 2005 ed ingrandita, contando oggi una superficie di 500 metri quadri.

La barricaia, collocata al piano terra-seminterrato della casa padronale, conta barriques di rovere francese e botti grandi di rovere di Slavonia, con dimensioni dai 15 ai 25 ettolitri.
Le operazioni di cantina sono orientate a preservare le caratteristiche originali delle uve. La vinificazione dei vini bianchi è effettuata con pressatura soffice delle uve per l’estrazione del mosto mentre la fermentazione avviene a temperatura controllata. Per garantire il mantenimento della natura del vino, la Tenuta privilegia per tutti i vini bianchi e rosati affinamenti in acciaio su fecce fini. Nessun vino bianco della tenuta effettua la macerazione sulle bucce, fatta eccezione per “La Vergine” della linea I Love Monsters. I vini rossi sono prodotti attraverso lunghe fermentazioni a contatto con le bucce, fermentazione malolattica per quasi tutte le etichette della gamma e affinamento in barrique e botti di 2° e 3° passaggio.

Reviews

There are no reviews yet.

Only logged in customers who have purchased this product may leave a review.

Potrebbe anche piacerti